Storia di Istanbul…? (2)

Standard

istanbul_tradizione
La bandiera della Turchia è una, lo dice il pescatore che tutte la mattina si reca al ponte di Galata a pescare il pesce fresco per il ristorante dietro l’angolo, lo dice la giovane studentessa armena che racconta delle sue origini turche, e lo dicono le signore colte di uno dei quartieri in riva al Bosforo. Tutto nasce con i primi insediamenti umani, che sembrano risalire al II millennio a.C. e che provenivano dalle lontane terre dell’Anatolia e dell’Asia, le stesse che qualche tempo prima portarono le popolazioni indoeuropee a stanziarsi nel resto del territorio europeo. Le leggenda racconta di Byzas, re di Megara, che nel VII secolo a.C., dietro consiglio dell’Oracolo di Delfi, fondò una città affacciata sul Bosforo, un territorio così rigoglioso da ‘accecare’ i suoi marinai per tanta bellezza: “Davanti ai ciechi tu fonderai la tua città” disse l’Oracolo. Da Byzas nacque Bisanzio, il nome greco dato alla città sul Bosforo. Ma la storia si sa, va spesso rivista più volte, soprattutto quella di una città come Istanbul. I recenti lavori per la costruzione del tunnel Marmaray, nello stretto del Bosforo, hanno portato alla luce un insediamento neolitico (zona di Yenikapi), risalente al VII millennio a.C. Una scoperta tale da far riscrivere un’altra volta la storia della nascita della città.
istanbul_bizantina
Quello di Bisanzio è il più antico nome di Istanbul, deriva dal greco Byzàntion poi latinizzato in Bisantium, e probabilmente, miti a parte, nasce proprio da un re della colonia di Megara, una città dorica non lontano da Atene (e che fu anche città natale di Euclide). Nel II secolo a.C. gli antichi Romani conquistarono i suoi territori, già da secoli governati dai greci di Alessandro Magno, e dopo averla saccheggiata e distrutta la ricostruirono ampliandone i confini. A quei tempi la città era chiamata Anatonina, da Antonius. Sotto l’imperatore romano Settimo Severo venne iniziata la costruzione dell’Ippodromo (203 d.C.), completato più tardi, mentre l’interno della città veniva ‘decorato’ con imponenti edifici civili e bagni pubblici, templi e necropoli, espandendosi verso l’odierna area tra Cemberlitas e Beyazid. Probabilmente la via principale, nota come Mese, seguiva quasi esattamente lo stesso percorso del presente viale Divanyolu. A seguito dell’abdicazione dell’imperatore Diocleziano, nel 305 d.C., l’impero romano entrò in un periodo di crisi che sfociò nella guerra tra Massimino e Licinio. Costantino I, venne ritenuto l’unico vero erede dei grandi Cesari e fu proprio costui a scegliere Bisanzio (l’altra possibile candidata era Troia) come nuova capitale dell’Impero. La città venne rifondata nel III secolo d.C. e venne denominato ‘Deutera Roma’ (Seconda Roma), anche detta ‘Nea Roma’ (Nuova Roma). La sua grandezza fu tale che la presto prese il nome del suo fondatore, ‘Konstantinoupolis’ e cioè Costantinopoli. L’impero diventerà in seguito Impero Romano d’Oriente e dopo il V secolo d.C. Impero Bizantino. Come Roma anche la nuova Bisanzio era costruita su sette colli, e venne scelta come nuova capitale per ragioni militari (posizione strategica), economiche (posizionata nel mezzo delle maggiori vie del commercio con l’Oriente e l’Europa) e politiche (una città nuova poteva essere meglio gestita dai mali politici che avevano corrotto l’antico impero). Le nuove fondamenta, le mura di Costantino, furono fissate il 26 novembre 328. Ai cristiani, il cui credo stava incominciando a diffondersi, venne permesso di reclutare nuovi seguaci ed il Cristianesimo divenne religione ufficiale dello Stato.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...